CI SONO SOGGETTI CON CUI SONO ENTRATA IN CONTATTO CHE, NONOSTANTE I MIEI SFORZI NON RIESCONO A CAPIRE CIO' CHE SECONDO ME E' SCONTATO, SONO BRAVE PERSONE, SEMPLICEMENTE NON ABBASTANZA RICETTIVE ED, ANCHE SE CIO' MI RENDE PERPLESSA, ME DEVO FARE UNA RAGIONE!

Mi sono sforzata molto per far capire alcune cose ad alcune persone,  parlo di cose basilari, che sono  scontate per chi frequenta certi ambienti, non per trarne chissà quale vantaggio, ma solo per fare un favore ai personaggi in questione, affinché non  facessero ad altri la stessa allucinante impressione che fecero a me quando li conobbi. Ho fallito miseramente, non hanno capito! Inizialmente credevo che fingessero di non capire per orgoglio, perché non volevano accettare osservazioni pur sapendo di sbagliare. Ora che ho conosciuto meglio questa gente sono arrivata alla conclusione che  sono brave persone e  penso che non è  vero che non capiscono per orgoglio,  la verità è che non capiscono perché non capiscono e non è colpa loro, non è colpa di nessuno. Quindi mi arrendo e se faranno ad altri la stessa impressione che hanno fatto a me peggio per loro, di miracoli non ne so fare. L'importante per me è sapere di averci provato perché sono generosa, avendo chiara la questione che ho cercato di spiegare  (questione per altro nota quasi a tutti, quindi non particolarmente ostica da comprendere ovviamente in teoria),  ho provato ad evitare che questa gente continuasse in questa errata comprensione della realtà ma senza successo. Per cui da ora in poi non mi curerò più della cosa, se non capiscono non capiscono ed anche se sono perplessa me ne farò una ragione!
Ho tentato un'impresa veramente al di sopra delle mie possibilità, avevo capito che sarebbe stata una sfida difficile, ma  non credevo che sarebbe stata una sfida  impossibile! 

0